CINEMA biografico anni 2000: A Beautiful Mind (2001)

A Beautiful Mind (2001) 135 minuti

A Beautiful Mind (2001)
135 minuti

A Beautiful Mind è un film americano  del 2001, di genere biografico, diretto dal regista Ron Howard.

Il film è un’opera biografica totalmente dedicata al premio Nobel per l’economia del 1994 John NashLa pellicola è anche ispirata all’omonima biografia di Sylvia Nasar. Il matematico ed economista, è interpretato da Russell Crowe, mentre la studentessa di fisica che poi diventerà sua moglie, Alice, è intrepretata da Jennifer Connelly.

John Nash è stato uno dei matematici più geniali del Novecento, ha introdotto la matematica applicata alla cosiddetta teoria dei giochi, si è occupato di soluzioni matematiche innovative,  tra le quali le equazioni differenziali paraboliche e anche di meccanica quantistica, imponendosi come una mente brillante nel campo economico matematico. Ha sofferto per molto tempo di una strana forma di schizofrenia, che comunque, non gli ha negato la possibilità di continuare il percorso verso i suoi studi ed esperimenti. Anche attraverso questo film, che lo ha fatto conoscere ad una larga fetta di popolazione, John Nash appare oggi sempre più come un personaggio mix tra genio e malattia.

A proposito di Russell Crowe, il matematico statunitense disse:
Non l’ho sentito vicino a me, tranne che nella parte relativa alla malattia mentale. Ma anche lì il film si prende varie licenze poetiche, inventando episodi mai avvenuti, come le visioni o il compagno di stanza immaginario. Tuttavia nel complesso riesce a trasmettere il mio pensiero distorto e la mia malattia mentale.

Sul film John Nash disse:
Quando vidi il film all’inizio m’irrigidii sulla sedia. Ma man mano che i minuti passavano ne ho apprezzato la componente di intrattenimento. Peccato che l’Oscar non abbia avuto alcun riflesso pecuniario su di noi perché eravamo già stati compensati.

Il film ottenne un successo notevole, e tra i tanti premi che riuscì a portare a casa, vanno ricordati il premio Oscar 2002 come miglior film e il Golden Globe per miglior film drammatico. Anche Russell Crowe fu premiato per la sua interpretazione con un premio BAFTA al miglior attore protagonista.

trailer

frase

 

Ho sempre creduto nei numeri. Nelle equazioni e nella logica che conduce al ragionamento. Ma dopo una vita spesa nell’ambito di questi studi, io mi chiedo: cos’è veramente la logica? Chi decide la ragione? La mia ricerca mi ha spinto attraverso la fisica, la metafisica, l’illusione e mi ha riportato indietro. E ho fatto la più importante scoperta della mia carriera. La più importante scoperta della mia vita. È soltanto nelle misteriose equazioni dell’amore che si può trovare ogni ragione logica. Io sono qui stasera solo grazie a te. Tu sei la ragione per cui io esisto. Tu sei tutte le mie ragioni. Grazie.

 

scena

vota

 

VOTA IL FILM da 1 a 10 stelle ! 

Vota ora da 1 a 10 stelle !

Voto 1: IncommentabileVoto 2: InguardabileVoto 3: PessimoVoto 4: Tempo persoVoto 5: AnonimoVoto 6: Film sufficienteVoto 7: Film buonoVoto 8: Film ottimoVoto 9: Film indimenticabileVoto 10: CAPOLAVORO!
Il film ha già ottenuto 26 voti, con una media voti di: 8,42 su 10

Loading...

rayolo

Blog orientato alla discussione ed al libero confronto sul cinema, con uno sguardo curioso verso esperienze e conoscenze di vari settori

Leggi i miei articoli - Biografia

Segui su:
TwitterFacebookLinkedIn

  • cinematto01

    Ero indeciso tra 7 e 8, alla fine gli ho dato 8 perché gli attori sono bravissimi anche se la storia è troppo semplicistica e romanzata..

  • IlPiazzistaVolante

    Obbiettivamente il film non è male; gli attori sono davvero superbi; la
    storia “vera” senz’altro penosa e toccante nella sua particolarità. Non
    ci si annoia, non ci si stanca, ma nemmeno ci si appassiona. Non c’è
    empatia, forse perché – nonostante l’incredibile personalità di
    quest’uomo geniale – si rimane spettatori attoniti di fronte a una
    malattia così atroce. Una “bella mente” adombrata da un male oscuro…
    solo un genio ce la poteva fare. E questo non ci consola.